approfondimento Lab Tests Online

Testo tratto da Lab Tests Online

Torna all'elenco esami

Digossina Noto anche come:
Nome:
Esami associati: Azotemia, Creatinina, Creatinina Clearance, Potassio (K), Ther. Drug Monitoring
In sintesi

Perché testare?
Per determinare se la concentrazione della digossina nel tuo sangue è a un livello terapeutico o per definire i livelli tossici.

Quando testare?
Subito dopo l’inizio della terapia con digossina e a intervalli regolari per assicurare che i livelli del farmaco sono entro il range terapeutico e non sono bassi o a concentrazioni tossiche.

Campione richiesto?
Un campione di sangue prelevato da una vena nel braccio.

Il campione da analizzare

Cosa è testato?
La digossina è un farmaco usato per trattare l’insufficienza cardiaca e i ritmi anormali del cuore. Questo test misura la quantità di digossina nel sangue. L’insufficienza cardiaca, includendo l’insufficienza cardiaca congestizia (CHF), causa al cuore  di diventare meno efficace nella circolazione del sangue.Come risultato, il sangue ritorna alle gambe, mani, piedi, polmoni e fegato, causando gonfiore, affanno, e affaticamento.
La digossina è prescritta per alleviare alcuni sintomi dell’insufficienza cardiaca. Essa rinforza le contrazioni del cuore e lo aiuta a pompare il sangue più efficientemente. La digossina aiuta anche il controllo del battito cardiaco e i ritmi anormali cardiaci conosciuti come aritmie, che sono condizioni croniche, ma può aiutare a gestire i sintomi insieme con la dieta, l’esercizio, e altri medicamenti.
 

I livelli di digossina necessitano di essere monitorati poiché la digossina è un farmaco che ha uno stretto range di sicurezza. Se il livello nel sangue è troppo basso, i sintomi possono ripresentarsi. Se il livello è troppo alto, può verificarsi la tossicità con possibili effetti collaterali come:

vertigini visione offuscata o aloni gialli o verdi vomito diarrea battito cardiaco irregolare; o difficoltà di respiro

Il dosaggio della digossina può essere regolato basandosi sui livelli misurati.
 

Come è raccolto il campione da testare?
Un campione di sangue è ottenuto inserendo un ago nella vena del braccio.


NOTA: Se il sottoporsi a queste analisi mediche provoca stati d' ansia o disagio, si consiglia di leggere uno o più di questi articoli Come fare fronte alla paura, al disagio ed all'ansia da test, Suggerimenti sui test ematici, Suggerimenti per aiutare i bambini ad affrontare un test medico, Suggerimenti per aiutare l'anziano ad affrontare un test medico.

Un ulteriore articolo, Seguire il campione: Breve viaggio nel laboratorio, chiarisce le modalità di prelievo del campione ematico
 

L'esame

Come è usato?
Quando è prescritto?
Che cosa significa il test?
C‘è anche qualcosa che dovrei conoscere?

Come è usato?
Un test della digossina è richiesto dal dottore per monitorare il livello del farmaco nel tuo sangue. La dose della digossina prescritta dal tuo dottore può essere regolata facendo affidamento sul livello misurato. Il  dottore vorrà monitorare il livello della digossina a intervalli regolari per assicurarsi che è mantenuto un livello terapeutico e che i livelli tossici non sono stati raggiunti e non produrrà sintomi di tossicità.

 

Quando è prescritto?
Il test per misurare la digossina è richiesto all’inizio della terapia farmacologica per assicurare il dosaggio corretto. La digossina è presa da una a due volte la settimana per raggiungere un livello stabile nel sangue e nell’organo target, il cuore. Un test fatto a quell’epoca rifletterà più accuratamente se  stai ricevendo la quantità giusta di digossina. I livelli di digossina sono monitorati routinariamente a una frequenza determinata dal tuo dottore per verificare il corretto dosaggio o se qualche modifica è necessaria nella fonte del farmaco, dosaggio, o altri medicamenti presi allo stesso tempo. Cambi nel tuo stato di salute possono anche riguardare i livelli di digossina e la sua abilità per controllare i tuoi sintomi. Alcuni cambi fisiologici che possono riguardare i livelli di digossina nel sangue sono:

funzionalità renale problemi tiroidei tumori malattie gastriche o intestinali

La digossina non curerà l’insufficienza cardiaca ma aiuterà a controllarla. Poiché la digossina è prescritta per trattare pazienti a lungo termine, condizioni croniche, è di solito monitorata durante la vita del paziente.

Il tempo del dosaggio della digossina nel sangue è importante. Il campione dovrebbe essere prelevato almeno 6-8 ore dopo l’ultima dose. Molte volte, il campione di sangue sarà prelevato appena prima che la dose successiva venga presa.
Il tempo della raccolta del campione è importante perché se il campione è prelevato troppo presto dopo la dose, i risultati del test potrebbero essere erroneamente alti e mostrerebbero un livello tossico quando non è il caso.

 

Che cosa significa il test?
Il range terapeutico per la digossina è stato stabilito sopra a 0.5-2.0 ng/ml per pazienti trattati per insufficienza cardiaca. Diversi nuovi studi suggeriscono un range più stretto 0.5-1.0 ng/ml, che potrebbe essere appropriato per alcuni pazienti. Il range raccomandato per pazienti con aritmia è 1.5-2.0 ng/ml. Molti pazienti trovano che i loro sintomi migliorano quando i livelli di diossina sono entro questi range.
E’ importante notare che la risposta di ogni paziente ai trattamenti è individuale e altri fattori quali la funzionalità renale o i trattamenti concomitanti possono essere coinvolti. Se i sintomi non sono migliorati o se stai sperimentando effetti collaterali, fallo presente al dottore immediatamente. Lui potrebbe aver bisogno di aggiustare la dose in accordo al tuo bisogno individuale.

Se il tuo risultato cade all’interno del range terapeutico ma non stai avendo sintomi, continua a prendere il trattamento come prescritto fino al consulto con il dottore che ha prescritto il test. Lui valuterà il caso e decidere se è necessario aggiustare la dose. Se la tua dose necessita di essere aggiustata, il dottore potrà ordinare esami aggiuntivi di digossina per determinare il risultato del livello nel sangue.

 

C‘è anche qualcosa che dovrei conoscere?
Diversi farmaci prescritti e da banco possono interessare il livello e l’efficacia della digossina nel tuo sistema. Sii certo di dire al dottore gli altri trattamenti che tu stai prendendo.
Il tempo di raccolta del campione per il test è importante. Quando hai prelevato il sangue, informa il laboratorista di quando hai preso l’ultima dose di digossina. Potresti voler registrare l’esatto tempo al quale hai preso la dose e quando il sangue è stato prelevato. Questa informazione potrebbe essere utile se il dottore ha qualche domanda circa i tuoi livelli.

La digossina è principalmente filtrata dal tuo sistema renale. Riferisci al tuo dottore se tu hai o hai avuto problemi renali. Il tuo dottore potrà volere monitorare i livelli di potassio ematici poiché da bassi livelli di potassio può risultare sintomi di tossicità.

In casi dove i livelli tossici di digossina sono misurati, l’antisiero antidigossina potrebbe essere somministrato per annullare gli effetti del farmaco.

References to Laboratory Test Domande frequenti

1. Quanto tempo avrò bisogno di prendere la digossina?
2. Chi prescrive il test della digossina?
3. Posso testare i livelli della digossina a casa?


1. Quanto tempo avrò bisogno di prendere la digossina?
La digossina è di solito presa per tutta la vita. Molto raramente è interrotta.


2. Chi prescrive il test della digossina?
Il tuo dottore di famiglia potrebbe richiedere il test della digossina, ma essa potrebbe essere monitorata da un cardiologo.


3. Posso testare i livelli della mia digossina a casa?
No, non sono usciti test industrializzati da fare a casa. Il test della digossina richiede mani specializzate e strumenti per risultati accurati.

Links

American Heart Association
National Heart, Lung, and Blood Institute
National Health Information Center, U.S. Department of Health and Human Services, Drug Digest: Lithium
American Academy of Family Physicians, Digoxin: A Medicine for Heart Problems
 

NOTE: Pages listed here are provided as supplemental resources for your further research. For a complete list of sources used in preparing this article, click here.

© 2017 - 2018 All Rights Reserved | Laboratorio analisi cliniche dr. Fioroni srl - P.IVA 00735680449 | privacy policy - informativa uso cookies