approfondimento Lab Tests Online

Testo tratto da Lab Tests Online

Torna all'elenco esami

Emocromo Noto anche come: CBC, Emocromo, CBC con conta differenziale
Nome: Conta completa delle cellule del sangue
Esami associati: Striscio di sangue, Emoglobina, Ematocrito, Globuli Rossi, Conta dei globuli bianchi, Formula leucocitaria, Piastrine
In sintesi

In sintesi

Perché fare il test?
Per determinare il generale stato di salute del paziente; per lo screening, la diagnosi o il monitoraggio di varie condizioni e patologie che interessano le cellule del sangue, come: anemia, infezioni, infiammazioni, disordini della coagulazione o tumori.

Quando fare il test?
Come parte degli esami di routine; quando il paziente mostra segni e sintomi che possono essere messi in relazione a patologie che interessano le cellule del sangue; a intervalli regolari per il monitoraggio di terapie o quando il paziente è in trattamento con farmaci che danneggiano le cellule del sangue.

Che tipo di campione viene richiesto?
Un campione di sangue prelevato da una vena del braccio o mediante una puntura del dito o del tallone (neonati).

Il test richiede una preparazione?
No.

Il campione da analizzare

Il campione da analizzare

Cosa viene testato?
L’esame emocromocitometrico (CBC) è un test che valuta le cellule circolanti nel sangue. Il sangue consiste in tre tipi di cellule sospese in un fluido chiamato plasma: globuli bianchi (GB), globuli rossi (GR) e piastrine (PLT). Queste cellule sono prodotte e maturano principalmente nel midollo osseo e, in circostanze normali, sono rilasciate nel circolo sanguigno al bisogno.
L’emocromo è di solito eseguito utilizzando strumenti automatizzati che misurano vari parametri, inclusa la conta delle cellule, che sono presenti nel campione di sangue del paziente. I risultati dell’emocromo possono apportare informazioni non solo sul numero dei vari tipi di cellule ma anche fornire un’indicazione delle caratteristiche fisiche di alcune cellule. Un emocromo standard include:

- La valutazione dei globuli bianchi: conta dei GB. Può includere o meno la conta differenziale dei GB.

- La valutazione dei globuli rossi: conta dei GR, emoglobina (Hb), ematocrito (Hct) e gli indici dei GR, che includono il volume corpuscolare medio (MCV), la media emoglobinica corpuscolare (MCH), la concentrazione media di emoglobina nei corpuscoli (MCHC), e talvolta l’ampiezza della distribuzione eritrocitaria (RDW). La valutazione della conta dei GB può includere o meno la conta dei reticolociti.

- La valutazione delle piastrine: conta piastrinica; può includere o meno il volume piastrinico medio (MPV) e/o l’ampiezza della distribuzione piastrinica (PDW)

- I tre tipi di cellule valutati nell’emocromo includono:

Globuli bianchi
Esistono cinque tipi di GB, anche chiamati leucociti, che l’organismo usa per mantenere lo stato di salute e per combattere le infezioni e altre cause di danno. Ci sono i neutrofili, i linfociti, i basofili, gli eosinofili e i monociti. Essi sono presenti nel sangue in un numero relativamente costante.  Questo numero può temporaneamente aumentare o diminuire in relazione a cosa accade nell’organismo. Ad esempio, un’infezione può stimolare l’organismo a produrre un numero alto di neutrofili per combattere le infezioni batteriche. Durante le allergie, ci può essere un aumento di eosinofili. Un aumentato numero di linfociti può essere prodotto durante le infezioni virali. In alcune patologie, come la leucemia, si moltiplicano rapidamente i globuli bianchi anomali (immaturi o maturi), aumentando la conta dei GB.

Globuli rossi
I globuli rossi, anche chiamati eritrociti, sono prodotti nel midollo osseo e rilasciati nel circolo sanguigno quando sono maturi. Essi contengono emoglobina, una proteina che trasporta ossigeno nell’organismo. La vita tipica dei GR è di 120 giorni, perciò il midollo osseo deve produrne di nuovi in continuazione per rimpiazzare i globuli morti o distrutti o persi durante un sanguinamento. Un certo numero di patologie può colpire la produzione dei nuovi GR e/o la loro vita media, insieme a quelle patologie che danno luogo a sanguinamenti significativi. L’emocromodetermina il numero di GR e la quantità di emoglobina presente, la proporzione del volume di sangue occupata dai GR (ematocrito), e valuta se la popolazione di GR ha un aspetto normale. I GR di solito sono uniformi con variazioni minime di forma e grandezza; d’altra parte, variazioni significative possono verificarsi durante condizioni patologiche come la carenza di vitamina B12 e folati, carenza di ferro, e altre. Se il numero di GR normali è insufficiente, si dice che il paziente e’ anemico e può mostrare sintomi come stanchezza e affaticamento. Meno frequentemente, ci possono essere troppi GR nel sangue (eritrocitosi o policitemia). In casi estremi, questa condizione può interferire con lo scorrere del flusso di sangue attraverso i piccoli vasi venosi e arteriosi.

Piastrine
Le piastrine, anche chiamate trombociti, sono speciali frammenti di cellule che giocano un ruolo importante nella coagulazione normale. Il paziente che non ha abbastanza piastrine può avere un rischio aumentato di eccessivo sanguinamento o formazione di ecchimosi. L’emocromo misura il numero e la grandezza delle piastrine presenti.
Anomalie significative di una o più popolazioni delle cellule del sangue possono indicare la presenza di una o più patologie. Di solito vengono eseguiti altri test come supporto nel determinare la causa di risultati anomali. Spesso, ciò richiede l’esame visivo dello striscio di sangue al microscopio. Il laboratorista esperto può valutare l’aspetto e le caratteristiche fisiche delle cellule del sangue come la grandezza, la forma e il colore, e può notare le eventuali anomalie che possono essere presenti. Le informazioni aggiuntive sono scritte sul referto come note per il medico. Questo per fornire informazioni aggiuntive al medico sulla causa del risultato anomalo dell’emocromo.

Che tipo di campione viene richiesto?
Un campione di sangue prelevato da una vena del braccio o mediante una puntura del dito (bambini e adulti) o del tallone (neonati).
NOTA: Se il sottoporsi a queste analisi mediche provoca stati d' ansia o disagio, si consiglia di leggere uno o più di questi articoli Come fare fronte alla paura, al disagio ed all'ansia da test, Suggerimenti sui test ematici, Suggerimenti per aiutare i bambini ad affrontare un test medico, Suggerimenti per aiutare l'anziano ad affrontare un test medico.
Un ulteriore articolo: Breve viaggio nel laboratorio, chiarisce le modalità di prelievo del campione ematico

Esiste una preparazione al  test che possa assicurare la buona qualità del campione?
No.

L'esame

L’esame

Come si usa?
Quando viene prescritto?
Che cosa significa il risultato del test?
C'è qualcos'altro da sapere?

Come si usa?
L’esame emocromocitometrico (emocromo) è spesso utilizzato come test di screening per determinare il generale stato di salute dell’individuo. Può essere usato per:

- Screenare alcune condizioni e patologie

-         Supporto alla diagnosi di varie patologie, come anemia, infezioni, infiammazione, disordini della coagulazione o leucemia, per nominarne alcune.

-         Monitorare la patologia e/o l’efficacia di trattamenti dopo che è stata stabilita la diagnosi

-         Monitorare trattamenti che danneggiano le cellule del sangue, come la chemioterapia o la radioterapia

L’emocromo consiste in una serie di test che valutano i tre tipi di cellule che circolano nel sangue e che includono i seguenti:

-         Valutazione dei globuli bianchi, le cellule che sono parte del sistema difensivo dell’organismo contro le infezioni e i tumori e che giocano un ruolo nelle allergie e nelle infiammazioni:

Conta dei globuli bianchi, è la conta del numero totale di globuli bianchi nel campione di sangue di una persona Conta differenziale dei globuli bianchi, può essere inclusa o meno come parte del pannello di test. Essa identifica e conta il numero di vari tipi di globuli bianchi presenti. I cinque tipi sono: neutrofili, linfociti, monociti, eosinofili e basofili

-         Valutazione dei globuli rossi, le cellule che trasportano ossigeno attraverso l’organismo:

Conta dei globuli rossi (GR): è la conta del numero di globuli rossi nel sangue di una persona, al momento del prelievo. Emoglobina: misura la quantità di proteina che trasporta l’ossigeno nel sangue. Ematocrito: misura quale percentuale del sangue di una persona è composta da globuli rossi. Gli indici dei globuli rossi sono calcoli che forniscono informazioni sulle caratteristiche fisiche dei GR: Il volume corpuscolare medio (MCV) è la misura della grandezza media dei GR. La quantità media di emoglobina eritrocitaria (MCH) è il calcolo della quantità media di emoglobina trasportante ossigeno nei globuli rossi. La concentrazione emoglobinica corpuscolare media (MCHC) è il calcolo della percentuale media di emoglobina dentro i globuli rossi. L’ampiezza della distribuzione dei globuli rossi (RDW), che può o meno essere inclusa nell’emocromo, rappresenta una misura dell’ampiezza delle variazioni di grandezza dei GR. L’emocromo può includere inoltre la conta dei reticolociti, che è la misura della conta assoluta o della percentuale dei globuli rossi giovani nel sangue. Valutazione delle piastrine, frammenti di cellule che sono vitali per la normale formazione del coagulo: Conta piastrinica è il numero di piastrine nel sangue del paziente. Il volume piastrinico medio (MPV) può essere riportato nell’emocromo. E’ il calcolo della grandezza media delle piastrine. L’ampiezza della distribuzione delle piastrine (PDW) può inoltre essere riportata con l’emocromo. E’ la misura della variazione della grandezza delle piastrine.

Quando viene prescritto?
L’emocromo  è un esame molto comune. Ad alcune persone viene eseguito il  durante gli esami di controllo. Se una persona in salute mostra risultati entro i limiti di riferimento, e quindi non è necessario che l’emocromo venga eseguito nuovamente, finché non cambia il suo stato di salute o finché il medico non lo ritenga necessario. 
L’emocromo può essere prescritto quando il paziente mostra un certo numero di segni e sintomi che possono essere in relazione a patologie che danneggiano le cellule del sangue. Quando un paziente mostra affaticamento o stanchezza o ha un’infezione o un’infiammazione, bruciature o sanguinamenti, il medico può prescrivere un emocromo come supporto nel diagnosticarne la causa e/o nel determinarne la severità.
Quando ad un paziente è stata diagnosticata una patologia che danneggia le cellule del sangue, un emocromo potrà essere prescritto su base regolare per monitorarne la condizione. Allo stesso modo, se il paziente è in trattamento per una patologia correlata al sangue, allora l’emocromo può essere prescritto frequentemente per determinare l’efficacia del trattamento.
Alcune terapie, come la chemioterapia, possono danneggiare la produzione di cellule da parte del midollo osseo. Alcuni trattamenti possono diminuire la conta dei GB.L’emocromo può essere prescritto su base regolare per monitorare il trattamento con questi farmaci.

Che cosa significa il risultato del test?
Il medico di solito valuta e interpreta i risultati delle varie componenti dell’emocromo nel loro  insieme. In relazione allo scopo del test, possono essere eseguiti altri test aggiuntivi e conseguenti a scopo di indagine.
La tabella seguente spiega in modo generico quale possa essere il significato del risultato di ogni componente dell’esame emocromocitometrico.

Valutazione dei GB Valutazione dei GR Valutazione delle piastrine

Per informazioni dettagliate su ogni componente del test cliccare sul nome del componente per andare allo specifico articolo.

  Valutazione dei GB

Test

Nome completo

Esempi di cause di conta bassa

Esempi di cause di conta alta

GB

Conta dei globuli bianchi

Conosciuta come leucopenia

Patologie o danneggiamento del midollo osseo Malattie autoimmuni Infezioni gravi (sepsi) Linfomi o altri tipi di cancro Patologie del sistema immunitario (es., HIV)

Conosciuta come leucocitosi

Infezioni, le più comuni batteriche o virali Infiammazione Leucemia, disordini mieloproliferativi Allergie, asma Morte dei tessuti (traumi, bruciature, infarti) Esercizio fisico intenso

Diff

Conta differenziale dei globuli bianchi

(Non sempre eseguita; può essere fatta come parte del follow up alla conta normale)

 

 

Neu, PMN, polys

Conta dei neutrofili, % di neutrofili

Conosciuta come neutropenia

Infezione grave e diffusa (sepsi) Malattie autoimmuni Reazione ai farmaci, alla chemioterapia Immunodeficienza Mielodisplasia Danno del midollo osseo (es., chemioterapia, radioterapia) Tumore diffuso al midollo osseo

Conosciuta come  neutrofilia

Infezione batterica acuta Infiammazione Morte dei tessuti (necrosi) causata da traumi, infarti, bruciature Fisiologica (stress, esercizio intenso) Alcuni tipi di leucemia (es., leucemia mieloide cronica)

Linf.

Conta dei linfociti, % di linfociti

Conosciuta come linfocitopenia

Malattie autoimmuni  (es., lupus, artrite reumatoide) Infezioni (es., HIV, epatiti virali, febbre tifica, influenza) Danno del midollo osseo (es., chemioterapia, radioterapia) Corticosteroidi

Conosciuta come linfocitosi

Infezioni virali acute (es., chicken pox, citomegalovirus (CMV), virus di Epstein-Barr (EBV), herpes, rosolia) Alcuni tipi di infezioni batteriche (e.g., pertosse (“tosse cattiva”), tubercolosi (TB)) Toxoplasmosi Infiammazione cronica (es., colite ulcerosa) Leucemia linfatica, linfoma Stress (acuto)

Mono

Conta dei moniciti, % di monociti

Di solito una conta bassa non è rilevante.

Conte basse ripetute possono indicare:

Danno o insufficienza del midollo osseo Leucemia a cellule capellute Infezioni croniche (es., tubercolosi, infezioni fungine) Infezioni cardiache  (endocarditic batteriche) Patologie vascolari del collagene (e.g., lupus, scleroderma, artrite reumatoide, vasculiti) Leucemia monocitica o mielomonocitica (acuta o cronica)

Eos

Conta degli eosinofili assoluta, % di eosinofili

Il numero di queste cellule è di solito molto basso nel sangue. Una o poche altre conte occasionali non sono significative clinicamente.

Asma, allergie come la febbre da fieno Reazione ai farmaci Infezioni parassitarie Malattie infiammatorie (morbo celiaco, malattie infiammatorie intestinali) Alcuni tipi di tumore o linfoma

Baso

Conta dei basofili assoluta, % di basofili

Come per gli eosinofili, la conta è normalmente bassa nel sangue; di solito non è clinicamente rilevante

Rare reazioni allergiche (fieno, allergie alimentari) Infiammazione (artrite reumatoide, colite ulcerosa) Alcuni tipi di leucemia

 

Valutazione dei GR

Test

Nome completo

Esempi di cause di conta bassa

Esempi di cause di conta alta

GR

Conta dei globuli rossi

Conosciuta come anemia

Sanguinamento acuto o cronico Distruzione dei GR (es., anemia emolitica, etc.) Carenze nutrizionali (es., carenza di ferro, carenza di vitamina B12 o folati) Disordini o danno del midollo osseo Patologie infiammatorie croniche Insufficienza renale

Conosciuta come policitemia

Disidratazione Patologie infiammatorie polmonari Tumori del rene o altri tumori che producono un eccesso di eritropoietina Fumo Cause genetiche (alterata sensibilità all’ossigeno, anomalie nel rilascio dell’ossigeno emoglobinico) Policitemia vera- una patologia rara

Hb

Emoglobina

Di solito rispecchia il risultato dei GR, fornendo informazioni aggiuntive

Di solito rispecchia il risultato dei GR

Hct

Ematocrito

Di solito rispecchia il risultato dei GR

Di solito rispecchia il risultato dei GR; la causa più comune è la disidratazione

Indici dei GR

 

 

 

MCV

Volume corpuscolare medio

Indica che i GR sono più piccoli del normale (microciti); causata da anemia da carenza di ferro o talassemia, ad esempio.

Indica che i GR sono più grandi del normale (macrociti), ad esempio nell’anemia causata da carenza di vitamina B12 o folati

MCH

Emoglobina corpuscolare media

Rispecchia i risultati dell’MCV; i globuli rossi piccoli possono avere un valore più basso di MCH

Rispecchia i risultati dell’MCV; i macrociti sono più grandi e tendono ad avere un MCH più elevato.

MCHC

Concentrazione emoglobinica corpuscolare media

Può essere basso, quando l’MCV è basso; la diminuzione dei valori del MCHC (ipocromia) pè stata osservata in patologie come l’anemia da carenza di ferro e la talassemia.

Un aumentato valore del MCHC (ipercromia) è stato osservato in patologie in cui l’emoglobina è molto concentrata all’interno dei globuli rossi, come l’anemia emolitica autoimmune, nei pazienti ustionati e nelle sferocitosi ereditarie, una rara patologia congenita

RDW (Non sempre riportato)

Ampiezza della distribuzione dei GR

Un basso valore indica uniformità della grandezza dei GR

Indica una popolazione mista di GR piccolo e grandi; I GR immaturi tendono ad essere più grandi. Ad esempio, nell’anemia da carenza di ferro o nell’anemia perniciosa, c’è una grande variabilità (anisocitosi) nella grandezza dei GR (insiem ad altre variazioni della forma, poichilocitosi), causata da un aumento di RDW.

Conta dei reticolociti (non sempre eseguita)

Reticolociti (conta numerica o %)

In un quadro di anemia, una conta bassa di reticolociti indica che influenza la conta dei globuli rossi, come le patologie del midollo osseo o il danneggiamento dello stesso, o una carenza nutrizionale (ferro, vitamina B12 o folati)

In un quadro di anemia, una alta conta di reticolociti indica di solito cause periferiche, come sanguinamento o emolisi, o risposta alla terapia (es. integratori al ferro per l’anemia ferro carente)

 

Valutazione piastrinica

Test

Nome completo

Esempi di cause di conta bassa

Esempi di cause di conta alta

Plt

Conta piastrinica

Conosciuta come trombocitopenia:

Infezioni virali (mononucleosis, morbillo, epatite) Infezione da Rickettsie Autoanticorpi contro le piastrine Farmaci (acetaminofene, chinino, sulfamidici) Cirrosi Malattie autoimmuni Sepsi Leucemia, linfoma Mielodisplasia Chemio o radioterapia 

Conosciuta come trombocitosi:

Cancro (polmoni, gastrointestinale, seno, ovaio, linfoma) Artrite reumatoide, malattie infiammatorie intestinali, lupus Anemia ferro carente Anemia emolitica Disordine mieloproliferativo (es. Trombocitiopenia essenziale)

MPV(non sempre eseguito)

Volume piastrinico medio

Indica che la grandezza media delle piastrine è bassa: le piastrine più vecchie sono di solito più piccole rispetto alle più giovani e un basso MPV può voler significare che la patologia colpisce la produzione di piastrine da parte del midollo osseo

Indica un alto numero di piastrine più grandi e giovani nel sangue; questo può essere dovuto a alla produzione da parte del midollo osseo e al rilascio delle piastrine rapido nel circolo. 

PDW (non sempre eseguito)

Ampiezza della distribuzione delle piastrine

Indica uniformità della grandezza delle piastrine

Indica una variazione nella grandezza delle piastrine, che può significare una patologia di interesse piastrinico  

C’è qualcos’altro da sapere?
Alcune patologie differenti possono dar luogo ad un aumento o ad una diminuzione della popolazione cellulare. Alcune di queste patologie possono richiedere un trattamento, mentre altre possono risolversi da sole.
Le trasfusioni di sangue recenti possono alterare il risultato dell’emocromo.
L’emocromo prevede valori normali differenti per bambini e adulti. Il laboratorio fornirà i diversi valori di riferimento per le varie fasce d’età

References to Laboratory Test Domande frequenti

Domande frequenti

1. C’è altro che si può fare per migliorare il risultato dell’emocromo?
2. Se il paziente ha un risultato anomalo dell’emocromo con formula, quali altri test dovrebbero essere prescritti dal medico?

1. C’è altro che si può fare per migliorare il risultato dell’emocromo?
I pazienti che hanno uno spiccato interesse di solito sono desiderosi di conoscere come cambiare la loro conta di GB, GR e piastrine. A differenza del colesterolo “buono” e “cattivo”, le popolazioni cellulari non sono di solito influenzate dai cambiamenti nello stile di vita a meno che l’individuo non abbia una carenza sottostante (come le carenze di vitamina B12 o folati o di ferro). Non ci sono modi in cui una persona possa aumentare il numero dei propri globuli bianchi o cambiare la grandezza o la forma dei GR. Capire se vi siano delle patologie sottostanti e avere uno stile di vita sano può ottimizzare la produzione di cellule da parte dell’organismo.

2. Se il paziente ha un risultato anomalo dell’emocromo con formula, quali altri test dovrebbero essere prescritti dal medico?
Dipende dal risultato anomalo e dalla sospettata causa, così come dalla storia clinica e dai risultati delle visite mediche. Il medico può richiedere uno striscio di sangue. Altri test generici per verificare lo stato di salute e capire quali siano le possibili cause possono includere il pannello metabolico completo. Alcuni altri esempi generali includono:

• I risultati anomali della conta dei GB possono essere seguiti da un esame colturale della zona affetta (es. emocoltura, urinocoltura, coltura salivare), da uno strep test e da esami per i virus della mononucleosi o dell’EBV. Se è sospettata un’infiammazione, allora possono essere eseguiti la PCR o la VES.

• Risultati anomali sulla conta dei GR possono, per fare diagnosi, portare ad eseguire conta dei reticolociti, esami del ferro, test per vitamina B12 e folati, G6PD o valutazione delle emoglobinopatie)

• Una conta anomala delle piastrine può essere seguita da test che valutano in modo ulteriore le piastrine, come il test funzionale delle piastrine o gli anticorpi HIT. Ulteriori esami possono essere fatti per valutare disordini da sanguinamento o da ipercoagulazione come PT, PTT, fattore von Willebrand o fattori della coagulazione.

Quando si sospettano patologie gravi, come la leucemia, la mielodisplasia o altre patologie del midollo osseo, allora può essere eseguita una biopsia del midollo osseo. Numerosi altri test specifici per alcuni tipi di patologie possono essere eseguiti per stabilire la diagnosi. E’ opportuno parlare col medico circa il risultato dell’emocromo, di quali test aggiuntivi siano necessari e del motivo.

Links

 

Pagine correlate

In questo sito
Condizioni patologiche: Anemia, Talassemia, Anomalie emoglobiniche, Carenze di vitamina B12 e folati,  Anemia falciforme, Disordini del midollo osseo, Leucemia, Linfoma, Malattie autoimmuni, Disordini emorragici, Disordini da ipercoagulabilità

Altrove nel web
American Society for Hematology: Patient Information 
KidsHealth for Parents: Complete Blood Count
National Heart, Lung, Blood Institute: Blood Diseases and Resources Information 
MedlinePlus Health Information: Blood and Blood Disorders

 

© 2017 - 2018 All Rights Reserved | Laboratorio analisi cliniche dr. Fioroni srl - P.IVA 00735680449 | privacy policy - informativa uso cookies