approfondimento Lab Tests Online

Testo tratto da Lab Tests Online

Torna all'elenco esami

Gastrina Noto anche come: Gastrina
Nome: Gastrina
Esami associati:
In sintesi

Perché fare il test?
Per determinare una sovrapproduzione di gastrina, come supporto alla diagnosi della sindrome di Zollinger-Ellison e l’iperplasia delle cellule G; nel monitoraggio delle recidive del tumore gastrina- secernente (gastinoma).

Quando fare il test?
Quando il paziente presenta ulcera peptica e/o diarrea e dolori addominali che il medico sospetta essere associati ad un’ eccessiva produzione di gastrina; periodicamente nel monitoraggio delle recidive di gastrinoma.

Che tipo di campione viene richiesto?
Un campione di sangue viene prelevato da una vena del braccio.

Il test richiede una preparazione?
E’ necessario essere a digiuno per 12 ore ed evitare l’alcol per 24 ore, prima di fare il test. E’ probabile che il medico consigli di evitare alcuni farmaci per lo stomaco per qualche giorno prima di effettuare il prelievo.

Il campione da analizzare

Cosa viene testato?
La gastrina è un ormone prodotto dalle “cellule G” dello stomaco. Questo ormone regola la produzione di acido nello stomaco durante la digestione. Questo esame misura la concentrazione di gastrina nel sangue ed è utile nella valutazione di soggetti che presentano ulcera peptica e/o altri sintomi addominali gravi.

Quando il cibo viene introdotto, lo stomaco diventa meno acido, stimolando il rilascio di gastrina. La gastrina stimola le cellule parietali a produrre acido gastrico. All’aumentare dell’acidità, il cibo viene degradato e il rilascio di gastrina viene soppresso. Questo sistema a feedback ha come risultato che la concentrazione di gastrina nel sangue si mantenga bassa o moderata. Rare patologie, quali l’iperplasia delle cellule G e la sindrome di Zollinger-Ellison (ZE), possono provocare una sovrapproduzione di gastrina e di acido gastrico, che possono portare a un’ulcera peptica difficile da trattare.

La sindrome ZE è caratterizzata da alti livelli di gastrina, che aumentano ampiamente la produzione di acido nello stomaco e dall’ulcera peptica, dovuti a tumori gastrina- secernenti, chiamati gastronomi. I gastronomi possono formarsi nel pancreas, nel duodeno e raramente in altre parti del corpo. Più della metà di essi, sono maligni e possono provocare tumori che invadono altre parti del corpo, come il fegato. Anche i tumori piccoli possono produrre grandi quantità di gastrina.

Come viene raccolto il campione da testare?
Il campione di sangue viene prelevato da una vena del braccio.

NOTA: Se il sottoporsi a queste analisi mediche provoca stati d' ansia o disagio, si consiglia di leggere uno o più di questi articoli Come fare fronte alla paura, al disagio ed all'ansia da test, Suggerimenti sui test ematici, Suggerimenti per aiutare i bambini ad affrontare un test medico, Suggerimenti per aiutare l'anziano ad affrontare un test medico.

Un ulteriore articolo: Breve viaggio nel laboratorio, chiarisce le modalità di prelievo del campione ematico

 

Esiste una preparazione al  test che possa assicurare la buona qualità del campione?
E’ necessario essere a digiuno per 12 ore ed evitare l’alcol per 24 ore, prima di fare il test. E’ probabile che il medico consigli di evitare alcuni farmaci per lo stomaco per qualche giorno prima di effettuare il prelievo.

L'esame

L’esame

Come si usa?
Quando viene prescritto?
Che cosa significa il risultato del test?
C'è qualcos'altro da sapere?

 

Come si usa?
Il test della gastrina è prescritto principalmente per determinare un’eccessiva produzione di gastrina e acido gastrico. Esso viene richiesto come supporto nella diagnosi di: tumori gastrina- secernenti chiamati gastronomi, della sindrome di Zollinger-Ellison (ZE) e dell’iperplasia delle cellule G, cellule specializzate dello stomaco che producono gastrina. Questo esame viene di norma effettuato quando la persona lamenta dolori addominali, diarrea e ulcera peptica ricorrenti.

Il test della gastrina viene anche utilizzato nel monitoraggio delle recidive dopo la rimozione chirurgica di un gastronoma.

Il test di stimolazione della gastrina viene effettuato quando il risultato iniziale del test è moderatamente ma non significativamente elevato e il medico sospetta che i sintomi della persona siano dovuti a gastrinoma. Questa procedura prevede un primo prelievo di base, poi la somministrazione di un composto chimico (tipicamente un ormone chiamato secretina) che stimola la produzione di gastrina e poi altri prelievi a intervalli regolari. Su ogni campione di sangue raccolto verrà misurata la gastrina.

La misura del pH gastrico può essere richiesto insieme o dopo l’esame della gastrina  per diagnosticare la sindrome ZE.

Quando viene prescritto?
L’esame della gastrina viene richiesto quando la persona lamenta diarrea, dolori addominali e/o ulcera peptica e il medico ha il sospetto che ci sia una sovrapproduzione di gastrina. Il test di stimolazione della gastrina viene eseguito quando la concentrazione di gastrina è moderatamente elevata e il medico sospetta un gastrinoma.

Quando un tumore gastrina- secernente viene chirurgicamente rimosso, il test della gastrina deve essere eseguito periodicamente come monitoraggio di eventuali recidive.

Che cosa significa il risultato del test?
Concentrazioni basse o normali di gastrina non sono preoccupanti; piccoli incrementi sono stati osservati in varie patologie, quali: la SindromeZE, l’iperplasia delle cellule G, l’atrofia gastrica, l’ anemia perniciosa, l’ostruzione del piloro (blocco alla congiunzione tra lo stomaco e il duodeno) e l’insufficienza renale cronica.

Aumenti importanti della concentrazione di gastrina in individui asintomatici, o aumenti significativi dell’ormone durante il test di stimolazione forniscono un’indicazione per la diagnosi di Sindrome ZE o di gastrinoma. La quantità di gastrina prodotta non è correlata alla grandezza del tumore o al numero di tumori presenti, anche le masse di piccole dimensioni possono infatti produrre una grande quantità di ormone. Quando la concentrazione di gastrina è bassa dopo l’asportazione chirurgica del tumore e poi aumenta nel tempo è indice di recidiva del tumore stesso. Se la concentrazione di gastrina non diminuisce durante il trattamento, significa che esso non è efficace.

C’è qualcos’altro da sapere?
I gastrinomi possonocolpire chiunque, ma le persone che hanno una sindrome ereditaria chiamata MEN-1 (neoplasie endocrine multiple di tipo 1) sono più a rischio. Queste persone hanno un’alterazione genetica che li sottopone al rischio di sviluppare durante la loro vita dei tumori al pancreas o ad altre ghiandole endocrine.

E’ importante ricordare che la maggior parte delle ulcere gastriche non sono dovute a gastrinomi. Normalmente sono associate alla presenza di infezione da Helicobacter pilori o all’uso di FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei), come l’ibuprofene.

La concentrazione di gastrina nel sangue aumenta fisiologicamente con l’età e con l’uso prolungato di antiacidi e inibitori di pompa protonica che neutralizzano e inibiscono la produzione di acido nello stomaco e quando le persone si sottopongono all’esame non a digiuno. Gli aumenti nella concentrazione di gastrina correlati all’età riflettono una generale perdita di capacità di produrre acido da parte dello stomaco.

La produzione di gastrina segue un ritmo circadiano. Ciò si traduce in una concentrazione ematica minima tra le 3 e le 7 del mattino, un aumento con fluttuazioni durante la giornata, con fluttuazioni in risposta ai pasti.

References to Laboratory Test Domande frequenti Che cos’è la sindrome di Zollinger- Ellison? Quanto bisogna attendere per avere il risultato del test? E’ possibile prendere le medicine per lo stomaco per diminuire la produzione di gastrina e di acido?

1. Che cos’è la sindrome di Zollinger- Ellison?
La sindrome di Zollinger- Eleison (ZE) è una malattia rara del tratto gastrointestinale. E’ caratterizzata da gravi e ricorrenti ulcere peptiche allo stomaco, al duodeno e/o nella porzione alta dell’intestino tenue. Le ulcere sono dovute a grandi quantità di acido gastrico dovuti ad alte concentrazioni gastrina, l’ormone che stimola la produzione di acido. Nella ZE, gli aumenti di gastrina sono dovuti alla presenza di tumori gastrina- secernenti chiamati gastrinomi, che si formano di solito nel duodeno, ma possono trovarsi anche nel pancreas e raramente in altre parti del corpo. Più del 50% di essi sono maligni e possono metastatizzare altre parti del corpo, come il fegato ad esempio. Le masse tumorali devono essere rimosse chirurgicamente e talvolta è necessaria la rimozione totale dello stomaco per controllare la produzione di acido. Per informazioni più dettagliate, consultare la sezione Pagine correlate.

2. Quanto bisogna attendere per avere il risultato del test?
Il test della gastrina non viene effettuato in tutti i laboratori, poiché sono necessari strumenti particolari.

3. E’ possibile prendere le medicine per lo stomaco per diminuire la produzione di gastrina e di acido?
Le medicine per lo stomaco come gli inibitori di pompa protonica possono essere prescritti come parte del trattamento, ma è importante diagnosticare la causa dell’aumentata produzione di acido. Anche se i gastrinomi sono rari, più del 50% di essi sono maligni e possono metastatizzare altre parti del corpo.

Links

In questo sito

Condizioni patologiche: Sindromi endocrine

Altrove sul web

National Digestive Diseases Information Clearinghouse: Your Digestive System and How it Works
MayoClinic.com: Zollinger-Ellison syndrome
GeneReviews: Multiple Endocrine Neoplasia Type 1
MedlinePlus Medical Encyclopedia: Zollinger-Ellison syndrome
National Digestive Diseases Information Clearinghouse: What I need to know about Peptic Ulcers

© 2017 - 2018 All Rights Reserved | Laboratorio analisi cliniche dr. Fioroni srl - P.IVA 00735680449 | privacy policy - informativa uso cookies