approfondimento Lab Tests Online

Testo tratto da Lab Tests Online

Torna all'elenco esami

Mercurio Noto anche come: Hg
Nome: Mercurio, su urine e sangue
Esami associati: Pb
In sintesi

Perchè si misura?
Per rilevare l’ eccessiva esposizione al mercurio

Quando si misura?
Se hai sintomi di avvelenamento da mercurio, per valutare una nota esposizione al mercurio, o per monitorare l’esposizione professionale al mercurio

Campione richiesto?
Un campione di sangue venoso o una raccolta di urine

Il campione da analizzare

Cosa si misura?
Questo test misura la quantità di mercurio presente nel sangue, urine, o (raramente) nei capelli per rilevare un’esposizione eccessiva acuta o cronica.Il mercurio è un elemento che esiste in tre forme: come metallo libero (liquido o gassoso), come composto inorganico (sale di mercurio), e come una varietà di composti organici (la più comune delle quali è il metilmercurio).

Rilasciato durante la rottura di minerali in rocce e suolo e durante attività umane, come combustione fossile e incenerimento dei rifiuti, il mercurio si trova in piccole quantità nell’ambiente. E’ inalato con l’aria quando respiriamo, è assorbito dalla pelle, ed è ingerito con il cibo.Per la maggior parte delle persone, le piccole quantità a cui sono esposte non causano problemi di salute.

Alcune persone, invece, sono esposte acutamente a concentrazioni dannose di mercurio ( poichè potrebbe trovarsi in un sito di rifiuti a rischio) o esser esposti cronicamente a livelli elevati (come coloro che lavorano con “ metalli pesanti “). La quantità di mercurio assorbito da ogni individuo e i suoi effetti sulla salute dipendono dalla forma di mercurio, dalla sua concentrazione, e dal tempo di esposizione. Per esempio, secondo la ATSDR (Agenzia per Sostanze Tossiche e Registro delle Malattie) una quantità molto piccola di mercurio metallico (meno dell’ 0.01%) è assorbito dal corpo, anche se non è ingerita. Invece, se la stessa quantità di mercurio è inalata come vapore, circa l’80% è assorbita in circolo e circa il 95% di metilmercurio ( la forma che si trova nel pesce e in altri frutti di mare) è assorbita dal tratto gastrointestinale. Perciò è così pericoloso mangiare pesce pescato in acque contaminate.

Una volta che il mercurio è assorbito, si accumula in diversi organi del corpo, inclusi rene e cervello. Il corpo eliminerà lentamente il mercurio attraverso urine e feci, ma se sono presenti quantità elevate, può danneggiare i reni, il sistema nervoso, il cervello. Donne gravide con elevate concentrazioni di mercurio possono passarlo al feto, interferendo con lo sviluppo oltre che al cervello, anche reni e nervi del feto. Alla nascita, può esporre il neonato al mercurio attraverso l’allattamento.

Come si raccoglie il campione per l’esame?
Un campione di sangue si ottiene con un prelievo venoso, o può esser raccolto un campione di urine estemporaneo o delle 24 ore. Raramente, possono essere testati altri campioni come capelli, latte materno, o unghie.


NOTA: Se il sottoporsi a queste analisi mediche provoca stati d' ansia o disagio, si consiglia di leggere uno o più di questi articoli Come fare fronte alla paura, al disagio ed all'ansia da test, Suggerimenti sui test ematici, Suggerimenti per aiutare i bambini ad affrontare un test medico, Suggerimenti per aiutare l'anziano ad affrontare un test medico.

Un ulteriore articolo, Seguire il campione: Breve viaggio nel laboratorio, chiarisce le modalità di prelievo del campione ematico
 

L'esame

Come è utilizzato?
Quando è richiesto?
Che significato ha?
Cos’altro dovrei sapere?


Come è utilizzato?
Il test del mercurio è eseguito per rilevare la presenza di un eccessiva quantità di mercurio. Può esser richiesto per determinare se qualcuno è stato esposto in modo acuto o cronicamente a elevati livelli di mercurio. Può anche esser richiesto per monitorare coloro che sono esposti al mercurio sul posto di lavoro.
Più di un tipo di campione può esser raccolto e testato.

Principalmente si testa il sangue per rilevare la presenza di metilmercurio. Anche altre forme di mercurio possono esser rilevate nel sangue, ma secondo la ATSDR, la quantità presente si dimezzerà entro tre giorni quando il mercurio si sposta in altri organi. L’urina è usata per testare la forma metallica e forme inorganiche di mercurio, ma non può esser usata per determinare l’esposizione al metilmercurio. Il test sui capelli può esser utile per rilevare l’esposizione al metilmercurio che si è verificata diversi mesi prima, ma il test sui capelli è relativamente complesso e non è usato di frequente. Anche se non usati di routine come campioni, si può dimostrare la presenza di mercurio in unghie, latte materno, feci, respiro.


Quando è richiesto?
Il test del mercurio è richiesto quando un paziente ha sintomi che suggeriscono un’eccessiva esposizione al mercurio. Sintomi acuti sono:bruciore in bocca e ai polmoni, scarse urine, nausea, vomito, diarrea, e battito cardiaco accelerato. Coloro che sono cronicamente esposti possono non avere sintomi specifici, che interessano i polmoni, i reni, e il sistema nervoso.
Il test può anche esser richiesto quando è noto che il paziente è stato esposto al mercurio per aiutare a valutare l’entità dell’esposizione.Il dosaggio del mercurio può esser richiesto con regolarità come strumento di monitoraggio per quei pazienti che lavorano in industrie che utilizzano mercurio e può esser richiesto insieme al piombo e/o altri metalli pesanti, per individui che lavorano con una varietà di materiali potenzialmente rischiosi.


Che significato ha?
NOTA: Un intervallo di riferimento univoco non é disponibile per questa analisi. Infatti i valori di riferimento possono differire nei vari da laboratorio poiché dipendono da molti fattori, tra i quali l’età del paziente, il sesso, la popolazione di riferimento, i metodi analitici. Il referto del tuo laboratorio dovrebbe prevedere degli intervalli di riferimento specifici per ogni analisi. Lab Test On Line raccomanda vivamente di discutere sempre i risultati delle analisi con il proprio medico. Per maggiori informazioni sugli intervalli di riferimento vi suggeriamo di leggere questo articolo Gli intervalli di riferimento ed il loro significato.

Elevati valori di mercurio sono indicativi di un’eccessiva esposizione al mercurio, anche se ciò non dice la forma e la quantità di mercurio alla quale una persona è stata esposta. Aumentate concentrazioni ematiche suggeriscono una recente esposizione al mercurio, mentre un campione di urine delle 24 ore da una media dell’esposizione passata al mercurio metallico o inorganico.
Valori normali di mercurio nel sangue e nelle urine indicano che probabilmente il paziente non è stato esposto a livelli alti di mercurio, almeno nel periodo di tempo in cui il test è stato eseguito.

Elevate concentrazioni nei capelli possono indicare esposizione a livelli elevati di metilmercurio ma i campioni di capelli sono usati raramente perchè il test non è standardizzato e perchè sono diverse le variabili pre-analitiche (esposizione del capello a tintura,ossigenanti, shampoo, ecc.).


Cos’altro dovrei sapere?
Recentemente sono state introdotte misure per ridurre e controllare l’esposizione pubblica al mercurio. Regolamentazioni severe e raccomandazioni hanno abbassato le quantità lecite nell’aria, acqua, suolo, cibo e luoghi di lavoro.

References to Laboratory Test Domande frequenti

1. Cos’è il Thimerosal?
2. L’amalgama usato dai dentisti contiene Mercurio?


1. Cos’è il Thimerosal?
Il thimerosal è un composto organico di mercurio che è usato in piccole quantità come conservante in alcuni vaccini. Anche se è in genere considerato sicuro, il thimerosal gradualmente si sta ritirando dal commercio.


2. L’amalgama usato dai dentisti contiene Mercurio?
Sì. L’amalgama è costituito al 50% da mercurio metallico. Qualcuno considera che la piccola quantità di vapore di mercurio rilasciata durante la masticazione possa essere nociva ma, a livello internazionale, le principali organizzazioni sanitarie ritengono che l’uso dell’amalgama sia oggi sicuro. Alcuni paesi hanno comunque iniziato, a titolo cautelativo, a limitarne l’uso.

Links

The Center for the Evaluation of Risks to Human Reproduction (CERHR): Mercury
National Institute of Neurological Disorders and Stroke
Agency for Toxic Substances and Disease Registry (ATSDR): Toxicological Profile for Mercury
U.S. Environmental Protection Agency: Mercury
March of Dimes: Food-borne Risks in Pregnancy
 

NOTE: Pages listed here are provided as supplemental resources for your further research. For a complete list of sources used in preparing this article, click here.

© 2017 - 2018 All Rights Reserved | Laboratorio analisi cliniche dr. Fioroni srl - P.IVA 00735680449 | privacy policy - informativa uso cookies