approfondimento Lab Tests Online

Testo tratto da Lab Tests Online

Torna all'elenco esami

Mioglobina Noto anche come:
Nome:
Esami associati: Troponina, Marcatori Cardiaci, CK-MB, CK
In sintesi

Perché misurarlo?
Per determinare se il muscolo, particolarmente il muscolo cardiaco, è stato danneggiato.

Quando misurarlo?
Ogni 2-3 ore per le prime ore dopo aver provato dolore al petto che è sospettato essere un attacco cardiaco; raramente richiesto solo in questa fase come marcatore cardiaco ma richiesto insieme alla troponina per meglio escludere un attacco cardiaco

Campione richiesto?
Un campione di sangue prelevato dalla vena del braccio

Il campione da analizzare

Che cosa viene misurato?
Il sangue è testato per la presenza della mioglobina, che è una piccola proteina trovata nel cuore e in altri muscoli. Mentre l’emoglobina porta ossigeno alla maggior parte del corpo, la mioglobina intrappola ossigeno nel muscolo per permettere alle cellule muscolari di lavorare correttamente. Quando il cuore o altro muscolo scheletrico è danneggiato, la mioglobina è rilasciata nel sangue. Essa è uno dei primi marcatori cardiaci che aumenta nel sangue.

Come si deve raccogliere il campione?
Un campione di sangue è ottenuto con inserimento di un ago nella vena del braccio.


NOTA: Se il sottoporsi a queste analisi mediche provoca stati d' ansia o disagio, si consiglia di leggere uno o più di questi articoli Come fare fronte alla paura, al disagio ed all'ansia da test, Suggerimenti sui test ematici, Suggerimenti per aiutare i bambini ad affrontare un test medico, Suggerimenti per aiutare l'anziano ad affrontare un test medico.

Un ulteriore articolo, Seguire il campione: Breve viaggio nel laboratorio, chiarisce le modalità di prelievo del campione ematico
 

L'esame

Come è usato?
Quando è prescritto?
Che significato ha il risultato?
C’è qualche altra cosa che dovrei conoscere?


Come è usato?
Come marcatore cardiaco,la mioglobina è usata in associazione con la troponina e altri tests per aiutare a escludere un attacco di cuore. I livelli di mioglobina iniziano ad aumentare entro 2-3 ore dall’attacco cardiaco o altro danno muscolare, raggiungendo alti livelli a 8-12 ore, e generalmente tornano normali un giorno dopo che il danno è successo. Conseguentemente, il test del mioglobina è usato per aiutare a escludere un attacco cardiaco in pronto soccorso.


Quando è prescritto?
A causa di un alto livello di confidenza del test della troponina, molti medici non richiedono la mioglobina. Quando è richiesta, essa è richiesta con la troponina per valutare le persone con dolore al petto che sono sospettate di avere un attacco cardiaco. I livelli di mioglobina sono spesso richiesti ogni 2-3 ore per le prime ore dopo che un paziente che ha dolore al petto viene portato in pronto soccorso.
 


Che significato ha il risultato?
NOTA: Un intervallo di riferimento univoco non é disponibile per questa analisi. Infatti i valori di riferimento possono differire nei vari da laboratorio poiché dipendono da molti fattori, tra i quali l’età del paziente, il sesso, la popolazione di riferimento, i metodi analitici. Il referto del tuo laboratorio dovrebbe prevedere degli intervalli di riferimento specifici per ogni analisi. Lab Test On Line raccomanda vivamente di discutere sempre i risultati delle analisi con il proprio medico. Per maggiori informazioni sugli intervalli di riferimento vi suggeriamo di leggere questo articolo Gli intervalli di riferimento ed il loro significato.

Quando la mioglobina aumenta, questo significa che c’è stato un danno recente al cuore o a altro tessuto muscolare. Se la mioglobina non aumenta dopo le 5 ore, un attacco cardiaco è veramente improbabile a meno che il dolore al petto è iniziato da più di un giorno prima.

Poiché la mioglobina è anche trovata in altri muscoli, alti livelli di solito richiedono di usare tests (come CK-MB o troponina) per dire se il danno era al cuore o a altro muscolo scheletrico. Alti livelli possono capitare in incidenti, colpi apoplettici, interventi chirurgici, o altra malattia muscolare, come la distrofia muscolare.
 


C’è qualche altra cosa che dovrei conoscere?
Livelli aumentati di mioglobina possono verificarsi dopo un’iniezione intra muscolare o uno sforzo fisico. Poiché i reni rimuovono mioglobina dal sangue, i livelli di mioglobina potrebbero essere alti in persone i cui reni sono danneggiati. Raramente, un forte abuso di alcool e alcuni farmaci possono causare danno muscolare e aumento della mioglobina.
 

References to Laboratory Test Domande frequenti

1. Che cosa significa attacco cardiaco?
2. Se hai dolore al petto, ciò significa che io sto avendo un attacco cardiaco?
3. Quali sono gli altri tests per l’attacco cardiaco?
4. Che cosa se non sono sicuro che sto avendo un attacco di cuore?
5. E’ utile la mioglobina per valutare un attacco?


1. Che cosa significa attacco cardiaco?
L’attacco di cuore significa che alcuni muscoli nel tuo cuore sono morti. Un termine medico per questo è infarto miocardio. Molto comunemente, un attacco cardiaco inizia con una specie di pressione pesante o dolore al petto, spesso esteso al collo e al braccio sinistro. Puoi avere difficoltà respiratorie, o sentirti debole o sudare freddo.

Un attacco cardiaco di solito capita perché un vaso sanguigno (chiamato arteria coronaria) che porta il sangue al muscolo cardiaco è chiusa. Questo di solito capita quando un coagulo di sangue si forma in un vaso che è già parzialmente chiuso. Il blocco parziale, che si verifica gradualmente nel tempo, è di solito causato da troppo grasso depositato sulla parete dei vasi (questo è spesso chiamato indurimento delle arterie – il termine medico per questo è arteriosclerosi)..


2. Se ho dolore al petto, ciò significa che io sto avendo un attacco cardiaco?
Molti altri problemi possono causare dolore al petto, e non è sempre possibile dire solo dal tipo di dolore al petto se stai avendo o no un attacco cardiaco. Molte persone hanno dolore al petto per lo sforzo dei muscoli del petto, e il dolore al petto può capitare con alcuni problemi polmonari. Il dolore al petto può essere segno di indurimento delle arterie del cuore (malattia delle arterie coronarie o CAD).

Il dolore al petto che si verifica durante l’esercizio, il lavoro pesante, o con lo stress, dura per pochi minuti e scompare con il riposo è detto angina. Se il dolore dura più a lungo di soli pochi minuti, specialmente se capita quando tu stai riposando, cerca immediatamente il medico.


3. Quali sono gli altri tests per l’attacco cardiaco?
I medici spesso usano più di un test per determinare se una persona che ha dolore al petto sta avendo un attacco cardiaco. La troponina può rilevare un danno al muscolo cardiaco anche quando non c’è altra evidenza di attacco cardiaco. La mioglobina e la creatinina chinasi, due altre proteine trovate nel cuore e in altri muscoli, di solito non aumentano in persone con danno cardiaco a meno che non hanno un attacco cardiaco. Alcuni dottori usano il termine “attacco cardiaco leggero” se la troponina è alta ma una o entrambe le altre proteine muscolare non lo sono.
 


4. Che cosa se non sono sicuro che sto avendo un attacco di cuore?
Se tu hai un dolore al petto prolungato, specialmente se non va via con il riposo- o se ti hanno detto che hai l’angina, e i farmaci che ti avevano prescritto non ti alleviano il dolore, cerca immediatamente un medico. Molte persone che hanno avuto un attacco di cuore muoiono senza mai aver provato a chiamare un’ambulanza o essere andati i pronto soccorso.
 


5. E’ utile la mioglobina anche per valutare un attacco apoplettico?
Un attacco aplopettico, qualche volta chiamato “attacco cerebrale”, si verifica quando parte del cervello muore. Come un attacco cardiaco, esso è di solito dovuto a un blocco di un vaso che porta il sangue al cervello. La mioglobina è solo trovata nelle cellule muscolari, non nel cervello, così non è utile per valutare in una persona che può aver avuto un attacco apoplettico.

Links

Altre informazioni sul web
Non sono state identificate pagine rilevanti.

NOTE: Pages listed here are provided as supplemental resources for your further research. For a complete list of sources used in preparing this article, click here .

© 2017 - 2018 All Rights Reserved | Laboratorio analisi cliniche dr. Fioroni srl - P.IVA 00735680449 | privacy policy - informativa uso cookies