approfondimento Lab Tests Online

Testo tratto da Lab Tests Online

Torna all'elenco esami

Prolattina Noto anche come: PRL
Nome: Prolattina
Esami associati: FSH, LH, Deidroepiandrosterone solfato, Testosterone
In sintesi

Perché sottoporsi al test?
Per determinare se i livelli di prolattina sono più alti (o occasionalmente, più bassi) rispetto al normale.
Quando fare il test?
Quando si hanno sintomi di prolattina alta, come galattorrea e / o disturbi della vista e mal di testa, come parte dello studio delll'infertilità femminile e maschile; per il follow-up del  testosterone basso negli uomini, per monitorare  la recidiva di un tumore prolattina-secernente.
Campione richiesto?
Un campione di sangue prelevato da una vena del braccio
E’ necessario un esame di preparazione al Test?
Nessuno, tuttavia, il campione deve essere raccolto 3 o 4 ore dopo il risveglio.

Il campione da analizzare

Che cosa viene analizzato?
La prolattina è un ormone prodotto dalla porzione anteriore dell’ipofisi, un organo delle dimensioni di un chicco d’uva e si trova alla base del cervello. La secrezione di prolattina è regolata e inibita dalla dopamina prodotta dal cervello. Normalmente presente in piccole quantità negli uomini e nelle donne non gravide, il ruolo primario della prolattina è quello di promuovere l'allattamento (la produzione di latte materno).
I livelli di prolattina sono generalmente alti per tutta la gravidanza e subito dopo il parto. Durante la gravidanza, ormoni come la prolattina, gli estrogeni, e il progesterone stimolano la produzione di latte materno. Dopo il parto, la prolattina regola l’inizio e il mantenimento della produzione di latte materno. Se una donna non allatta al seno, il suo livello di prolattina scende presto ritornando ai livelli della pre-gravidanza. Se lo fa, l’allattamento  del bambino gioca un ruolo importante nel rilascio di prolattina. Vi è un meccanismo di regolazione tra la frequenza con cui si allatta il bambino al seno e la quantità di prolattina secreta dalla ghiandola pituitaria, nonché la quantità di latte prodotto.

Un'altra causa frequente di elevati livelli di prolattina è il prolattinoma, un tumore prolattina-secernente dell’ipofisi. I prolattinomi sono il tipo più comune di tumore ipofisario e di solito sono benigni. Si sviluppano più frequentemente nelle donne, ma si trovano anche negli uomini. I problemi che ne conseguono possono derivare sia dagli effetti  di eccesso di prolattina, come ad esempio la produzione di latte nella donna non gravida (e raramente l'uomo) e sia dalla dimensione e  localizzazione del tumore.

Se l’ipofisi anteriore e /o il tumore aumentano di dimensione  in modo significativo, possono fare pressione sul nervo ottico, causando mal di testa e disturbi visivi, e possono interferire con gli altri ormoni che l’ipofisi produce. Nelle donne, i prolattinomi possono causare infertilità e irregolarità nel ciclo mestruale, negli uomini, questi tumori possono causare una perdita graduale della funzione sessuale e la libido. Se non trattati, i prolattinomi possono eventualmente danneggiare i tessuti che li circondano.


Come si raccoglie il campione da analizzare?
Un campione di sangue è ottenuto inserendo un ago in una vena del braccio.


NOTA: Se il sottoporsi a queste analisi mediche provoca stati d' ansia o disagio, si consiglia di leggere uno o più di questi articoli Come fare fronte alla paura, al disagio ed all'ansia da test, Suggerimenti sui test ematici, Suggerimenti per aiutare i bambini ad affrontare un test medico, Suggerimenti per aiutare l'anziano ad affrontare un test medico.

Un ulteriore articolo, Seguire il campione: Breve viaggio nel laboratorio, chiarisce le modalità di prelievo del campione ematico


E’ necessario un ulteriore test  per garantire la qualità del campione?
Non è necessario alcuntest di preparazione, ma il campione è in genere raccolto 3 o 4 ore dopo il risveglio; è preferibile un campione a digiuno.

L'esame

1. Come si usa?
2. Quando viene prescritto?
3. Che cosa significa il risultato del test?
4. C'è qualcos'altro che dovrei sapere?

1. Come si usa?
I livelli di prolattina sono utilizzati, insieme ad altri esami ormonali, per contribuire a:

Determinare la causa di galattorrea Determinare la causa del mal di testa e disturbi visivi Diagnosticare l'infertilità e disfunzione erettile negli uomini Diagnosticare l'infertilità nelle donne Diagnosticare prolattinomi Valutare la funzione dell'ipofisi anteriore (insieme ad altri ormoni) Monitorare il trattamento di prolattinomi e rilevare recidive


2. Quando viene prescritto?
I livelli di prolattina possono essere richiesti quando una persona ha sintomi di un prolattinoma, come mal di testa inspiegabili, deficit visivo e / o galattorrea. Il Test può essere richiesto, insieme ad altri, quando una donna  non riesce a rimanere incinta o ha mestruazioni irregolari o quando un uomo ha sintomi quali diminuzione della libido, galattorrea, o infertilità. Negli uomini il dosaggio della  prolattina è spesso prescritti quale follow-up di un basso livello di testosterone.
Quando una persona ha un prolattinoma, la misura dei livelli ematici di  prolattina può essere richiesta periodicamente per monitorare l'avanzamento del tumore e la sua risposta al trattamento. Può anche essere utilizzata a intervalli regolari per monitorare  la recidiva di un prolattinoma.
Il dosaggio della prolattina può essere richiesto, insieme a quello di altri  ormoni come l'ormone della crescita, quando il medico sospetta che una persona ha un ipopituitarismo più generale. A volte possono essere monitorate le concentrazioni di prolattina
quando una persona assume farmaci o ha una patologia che influisce sulla produzione di dopamina.


3. Che cosa significa il risultato del test?
 La quantità di prolattina sierica negli uomini e nelle donne non in gravidanza è di norma bassa. I livelli di prolattina, tuttavia, devono essere valutati in base all'ora del giorno in cui è raccolto il campione da analizzare. I livelli variano nel corso delle 24 ore, aumentando durante il sonno e raggiungendo un picco in prima mattina. Il campione di sangue di una persona di solito dovrebbe essere prelevato subito dopo il risveglio, preferibilmente dopo che la persona è stata tranquillamente a riposo per 30 minuti, anche se il medico può avere le sue ragioni per effettuare il prelievo in altri momenti.
Elevati livelli di prolattina (iperprolattinemia) sono normali durante la gravidanza e dopo il parto, mentre la madre sta allattando. Alti livelli si osservano anche per:

Anoressia nervosa Farmaci: estrogeni, antidepressivi triciclici, oppiacei, anfetamine, farmaci per l’ipertensione (reserpina, verapamil, metildopa) e alcuni farmaci che vengono utilizzati per il trattamento del reflusso gastroesofageo (cimetidina) Malattie ipotalamiche Ipotiroidismo Malattie renali Stimolazione dei capezzoli (aumento moderato) Altri tumori pituitari e malattie Sindrome dell'ovaio policistico Prolattinomi

I livelli di prolattina, che sono inferiori al normale di solito non sono trattati, ma può essere indicativo di un ipopituitarismo più generale. Bassi livelli possono anche essere causati da farmaci come la dopamina, la levodopa, e alcaloidi derivati dell'ergot.


4. C'è qualcos'altro che dovrei sapere?
Stress da malattie, traumi, e persino la paura di dover fare l'esame del sangue possono causare aumenti moderati della prolattina.
I Prolattinomi sono spesso di piccole dimensioni. Insieme al dosaggio della prolattina, un medico può fare un  NMR (risonanza magnetica) del cervello per individuare e determinare le dimensioni del tumore e della ghiandola pituitaria.

References to Laboratory Test Domande frequenti

1. Quali altri esami possono essere fatti per valutare un aumento della prolattina?
2. Se ho un aumento della prolattina, perchè è il mio medico mi prescrive esami per la tiroide?
3. Come vengono trattati i prolattinomi?
4. Che cosa è la macroprolattina?

 

1. Quali altri esami possono essere fatti per valutare un aumento della prolattina?
Possono essere fatti altri test quali il testosterone (il livello di solito è basso in un maschio quando la prolattina è alta), l’FSH, l’LH (per aiutare a valutare l'ovulazione e la fertilità), una risonanza magnetica del cervello (per mostrare l'allargamento della ghiandola pituitaria e aiutare a individuare un tumore), e una visita oculistica (per valutare disturbi visivi). Elevati livelli di prolattina hanno bisogno di esami di laboratorio volti a garantire che l'aumento non è dovuto alla macroprolattina (vedi domanda 4).


2. Se ho un aumento della prolattina, perchè è il mio medico mi prescrive esami per la tiroide?
Un aumento dei livelli di prolattina è spesso visto  in persone con ipotiroidismo (anche se non è la causa). Se si ha una iperprolattinemia, è molto probabile che il medico prescriverà test per verificare la funzionalità tiroidea.


3. Come vengono trattati i prolattinomi?
I Prolattinomi sono di solito trattati con farmaci che agiscono come dopaminergici (es. bromocriptina o cabergolina). Il trattamento può ridurre i livelli di prolattina ed i sintomi e ristabilire la fertilità, ma i farmaci possono essere assunti anche per diversi mesi o anni. L'intervento chirurgico è talvolta necessario se i prolattinomi sono grandi o non rispondono al trattamento. Questo intervento è delicato e richiede un chirurgo esperto. A volte, nonostante i farmaci e / o interventi chirurgici, il prolattinoma si manifesta nuovamente.


4. Che cosa è la macroprolattina?
Alcune persone sane hanno elevati livelli di prolattina perché la maggior parte della prolattina nel sangue è in una forma diversa chiamata macroprolattina. La macroprolattina non proviene dall’ipofisi, non è attiva nell’organismo, e non indica la presenza della malattia. Se si riscontra un aumento della prolattina, devono essere eseguite altre prove di laboratorio per assicurarsi che questo non è dovuto alla presenza della macroprolattina.

Links

Altre informazioni sul web

The National Women's Health Information Center
The Hormone Foundation: Pituitary Disorders Overview
National Endocrine and Metabolic Diseases Information Service: Prolactinoma

 

Bibliografia

NOTE: Questo articolo è basato su una ricerca che utilizza le fonti qui citate oltre all'esperienza collettiva del comitato di redazione di Lab Tests Online. Questo articolo è periodicamente aggiornato dalla redazione e può essere aggiornato a seguito della revisione. Qualunque nuova fonte citata verrà aggiunta alla lista e distinta da quelle originali utilizzate

Fonti utilizzate nella revisione corrente

Eckman, A. (Updated 2009 October 14). Prolactin. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003718.htm. Accessed April 2010.

Eckman, A. (Updated 2009 November 23). Prolactinoma. MedlinePlus Medical Encyclopedia [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000336.htm. Accessed April 2010.

(2009 May). Prolactinoma. National Endocrine and Metabolic Diseases Information Service [On-line information]. Available online at http://www.endocrine.niddk.nih.gov/pubs/prolact/prolact.htm through http://www.endocrine.niddk.nih.gov. Accessed April 2010.

Shenenberger, D. (Updated 2010 March 12). Hyperprolactinemia. eMedicine [On-line information]. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/121784-overview through http://emedicine.medscape.com. Accessed April 2010.

Mayo Clinic Staff (2010 March 6). Prolactinoma. MayoClinic.com [On-line information]. Available online at http://www.mayoclinic.com/health/prolactinoma/DS00532 through http://www.mayoclinic.com. Accessed April 2010.

Pagana, K. D. & Pagana, T. J. (© 2007). Mosby's Diagnostic and Laboratory Test Reference 8th Edition: Mosby, Inc., Saint Louis, MO. Pp 767-768.

Clarke, W. and Dufour, D. R., Editors (© 2006). Contemporary Practice in Clinical Chemistry: AACC Press, Washington, DC. Pp 354-355.

Wu, A. (© 2006). Tietz Clinical Guide to Laboratory Tests, 4th Edition: Saunders Elsevier, St. Louis, MO. Pp 900-901.

Fahie-Wilson, M (2003). In Hyperprolactinemia, Testing for Macroprolactin Is Essential, Clinical Chemistry. 2003;49:1434-1436. Available online at http://www.clinchem.org/cgi/content/full/49/9/1434 through http://www.clinchem.org. Accessed June 2010.

(May 2007) Fahie-Wilson M. Macroprolactin. Clinical Laboratory News Volume 33, Number 5. Available online at http://www.aacc.org/publications/cln/2007/may/Pages/series_0507.aspx through http://www.aacc.org. Accessed June 2010.

Suliman AM, Smith TP, Gibney J,McKenna T Joseph. Frequent Misdiagnosis and Mismanagement of Hyperprolactinemic Patients before the Introduction of Macroprolactin Screening: Application of a New Strict Laboratory Definition of Macroprolactinemia. Clin Chem 2003;49:1504-1509.

Fonti utilizzate nella precedente revisione

Thomas, Clayton L., Editor (1997). Taber's Cyclopedic Medical Dictionary. F.A. Davis Company, Philadelphia, PA [18th Edition].

Pagana, Kathleen D. & Pagana, Timothy J. (2001). Mosby's Diagnostic and Laboratory Test Reference 5th Edition: Mosby, Inc., Saint Louis, MO.

Merck. Anterior Pituitary Function. The Merck Manual of Diagnosis and Therapy [On-line information]. Available online at http://www.merck.com/pubs/mmanual/section2/chapter6/6c.htm through http://www.merck.com.

(2002 February 17 Updated). Prolactin. MEDLINEplus Health Information [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003718.htm.

(2002 July 24, Updated). Prolactinoma - males. MEDLINEplus Health Information [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000337.htm.

Pituitary: Overview. The Hormone Foundation [On-line information]. Available online at http://www.hormone.org/learn/pituitary_1.html through http://www.hormone.org.

Pituitary: Secretory Tumors. The Hormone Foundation [On-line information]. Available online at http://www.hormone.org/learn/pituitary_2.html through http://www.hormone.org.

Prolactin test. Hendrick Health System, AccessMed Health Information Library [On-line information]. Available online at http://www.hendrickhealth.org/healthy/00062060.html through http://www.hendrickhealth.org.

ARUP. Prolactin. ARUP's Guide to Clinical laboratory Testing [On-line information]. Available online at http://www.aruplab.com/guides/clt/tests/clt_150b.htm#1145504 through http://www.aruplab.com.

Merck. General. The Merck Manual of Diagnosis and Therapy, Section 2. Endocrine And Metabolic Disorders, Chapter 6. Hypothalamic-Pituitary Relationships [On-line information]. Available online at http://www.merck.com/pubs/mmanual/section2/chapter6/6a.htm through http://www.merck.com.

Grunebaum, A. (2001 April 23). A Tiny Gland's Big Role in Pregnancy. WebMD Health Information [On-line information]. Available online at http://my.webmd.com/content/article/3607.442 through http://my.webmd.com.

The Impotence Sourcebook (1998). Laboratory Investigations of Erectile Dysfunction. WebMD Health Information [On-line information]. Available online at http://my.webmd.com/content/article/1680.50141 through http://my.webmd.com.

Spengler, R. (2001 February 22, Updated). Prolactin. WebMD Health Information [On-line information]. vailable online at http://my.webmd.com/printing/article/4118.253 through http://my.webmd.com.

Harrison's Principles of Internal Medicine, Kasper, et al, 16th Edition, McGraw Hill, 2005, Pg 2084.

© 2017 - 2018 All Rights Reserved | Laboratorio analisi cliniche dr. Fioroni srl - P.IVA 00735680449 | privacy policy - informativa uso cookies