approfondimento Lab Tests Online

Testo tratto da Lab Tests Online

Torna all'elenco esami

Proteine Totali Noto anche come: Rapporto Albumina/ Globulina
Nome: Proteine totali;Rapporto albumina/ globulina
Esami associati: Albumina, Azotemia, Creatinina, Proteine Urinarie
In sintesi

In sintesi

Perché fare il test?
Come parte di un check- up generale, per determinare lo stato nutrizionale e come supporto nel diagnosticare alcune patologie epatiche e renali (e altre)

Quando fare il test?
Quando vengono fatti esami di routine o quando si ha un’inspiegabile perdita di peso o affaticamento, o quando il medico pensa che il paziente abbia i sintomi di patologia renale

Che tipo di campione viene richiesto?
Un campione di sangue prelevato da una vena del braccio o poche gocce di sangue ottenute mediante puntura del dito (bambini e adulti) o del tallone (neonati)

Il test richiede una preparazione?
No

Il campione da analizzare

Il campione da analizzare

Cosa viene testato?
Le proteine sono costituenti importanti di tutte le cellule e tessuti; sono necessarie per la crescita dell’organismo, lo sviluppo e la sua salute; sono la parte strutturale della maggior parte degli organi, nonché costituiscono gli enzimi e gli ormoni che regolano le funzioni dell’organismo. Questo esame misura la quantità totale dei vari tipi di proteine nella parte liquida (plasma) del sangue.
Nel sangue esistono due classi di proteine, l’albumina e le globuline. L’albumina rappresenta circa il 60% delle proteine totali. Prodotta dal fegato, svolge una serie di funzioni, tra cui il trasporto di piccole molecole e ioni, è una fonte di aminoacidi per il metabolismo dei tessuti, ed è il principale componente implicato nel mantenimento della pressione osmotica (prevenendo la fuoriuscita di liquido dai vasi sanguigni). Il restante 40% delle proteine plasmatiche vengono chiamate globuline. Le globuline sono un gruppo eterogeneo ed includono enzimi, anticorpi, ormoni, proteine di trasporto e numerosi altri tipi di proteine. Il rapporto albumina/globuline (rapporto A/G) si ottiene dall’albumina misurata e dalle globuline calcolate (proteine totali- albumina).
La concentrazione delle proteine totali nel sangue è di solito relativamente stabile, e riflette un equilibrio nella perdita delle molecole vecchie e la produzione di nuove.

Le proteine totali possono diminuire nelle patologie:

In cui la produzione di albumina o di globuline è compromessa, come nella malnutrizione o nelle malattie epatiche gravi Che accelerano il metabolismo o la perdita di proteine, come le patologie renali (sindrome nefrosica) Che aumentano/ espandono il volume plasmatico (diluendo il sangue) come nello scompenso cardiaco congestizio

Le proteine totali possono aumentare in seguito a:

Sovrapproduzione di proteine (es. Condizioni infiammatorie, mieloma multiplo) Disidratazione

Il rapporto A/G può cambiare ogni volta che la proporzione tra albumina e altre proteine cambia (aumenta o diminuisce).

Che tipo di campione viene richiesto?
Un campione di sangue prelevato da una vena del braccio o poche gocce di sangue ottenute mediante puntura del dito (bambini e adulti) o del tallone (neonati).
 

NOTA: Se il sottoporsi a queste analisi mediche provoca stati d' ansia o disagio, si consiglia di leggere uno o più di questi articoli Come fare fronte alla paura, al disagio ed all'ansia da test, Suggerimenti sui test ematici, Suggerimenti per aiutare i bambini ad affrontare un test medico, Suggerimenti per aiutare l'anziano ad affrontare un test medico.
Un ulteriore articolo: Breve viaggio nel laboratorio, chiarisce le modalità di prelievo del campione ematico

Esiste una preparazione al  test che possa assicurare la buona qualità del campione?
No.


 

L'esame

L’esame

Come si usa?
Quando viene prescritto?
Che cosa significa il risultato del test?
C'è qualcos'altro da sapere?

Come si usa?
Le proteine totali e l’albumina di solito sono parti della serie di esamieseguiti frequentemente nella valutazione globale dello stato di salute del paziente.
Inoltre, siccome le proteine totali possono essere basse, aumentate o le globuline alterate in varie malattie e condizioni, le proteine totali e l’albumina possono essere prescritte come supporto nel diagnosticare malattie, monitorare cambiamenti dello stato di salute e come screening preliminare all’esecuzione di altri tipi di esami.
La misura delle proteine totali può riflettere lo stato nutrizionale e di conseguenza essere usato come screening e supporto alla diagnosi, ad esempio, di malattie renali o epatiche. Talvolta la prima rilevazione di queste patologie viene fatta mediante test di routine, prima che appaiano i sintomi. Se il risultato delle proteine totali è anomalo, possono essere fatti altri esami per identificare quale proteina specifica è bassa o aumentata, così che possa essere fatta una diagnosi specifica. Alcuni esempi di test di follow- up sono l’elettroforesi delle proteine e le immunoglobuline quantitative.

Quando viene prescritto?
Le proteine totali sono prescritte di frequente come parte dell’insieme di test spesso eseguiti durante i controlli di routine. Le proteine totali possono inoltre fornire informazioni generali circa lo stato nutrizionale, utile in particolare quando il paziente ha perso inspiegabilmente peso. Può essere prescritto insieme ad altri esami soprattutto quando il paziente mostra sintomi che suggeriscano patologie del fegato, del rene o del midollo osseo, o per capire la causa di un anomalo accumulo di liquido nei tessuti (edema).

Che cosa significa il risultato del test?
I risultati delle proteine totali sono di solito considerati insieme a quelli di altri esami e forniscono al medico informazioni sullo stato generale di salute del paziente con particolare attenzione alla nutrizione e/o alle patologie che coinvolgono gli organi principali, come reni e fegato. Se i risultati sono anomali, devono essere eseguiti ulteriori esami come supporto alla diagnosi di patologie che incidono sulla concentrazione di proteine nel sangue.

Una bassa concentrazione di proteine può suggerire la presenza di patologia epatica, renale o malattie nelle quali le proteine non vengono digerite o assorbite. Basse concentrazioni possono essere osservate nella malnutrizione grave e nelle patologie che causano malassorbimento, come il morbo celiaco o le malattie infiammatorie intestinali Un’alta concentrazione di proteine può essere osservata nelle malattie infiammatorie croniche o nelle infezioni come le epatiti virali o l’HIV. Possono inoltre essere associate a patologie del midollo osseo come il mieloma multiplo.

Alcuni laboratori riportano le proteine totali, l’albumina e il rapporto calcolato albumina/ globulina (rapporto A/G). Normalmente, c’è più albumina rispetto alle globuline, così che il rapporto è poco più alto di 1. Poiché alcune patologie influenzano le concentrazioni relative di albumina e globuline, il rapporto A/G può fornire un indizio sulle cause del cambiamento nella concentrazione proteica.

Un basso rapporto A/G può riflettere la sovrapproduzione di globuline, come nel mieloma multiplo, nelle malattie autoimmuni, come può succedere nella cirrosi, o nella perdita selettiva di albumina dal circolo, come può accadere nelle malattie renali (sindrome nefrosica) Un alto rapporto A/G suggerisce una scarsa produzione di immunoglobuline come è osservato in alcuni difetti genetici e in alcune forme di leucemia. Per fare una diagnosi accurata possono essere eseguiti test più specifici, come gli enzimi epatici e l’elettroforesi delle proteine sieriche. Quando il basso livello proteico è dovuto ad un aumento del plasma (diluizione del sangue), il rapporto A/G sarà normale perché sia l’albumina che le globuline sono diluite allo stesso modo.

C'è qualcos'altro da sapere?
L’applicazione prolungata del laccio emostatico durante il prelievo del campione di sangue può portare ad un falso rialzo delle proteine nel sangue (maggiore rispetto alla concentrazione reale delle proteine in circolo).
I farmaci che possono diminuire la concentrazione delle proteine sono gli estrogeni e i contraccettivi orali.

References to Laboratory Test Domande frequenti

Domande frequenti

1. Una dieta ad alto contenuto proteico può influenzare il risultato di questo esame?
2. Quale tipo di dieta è raccomandata per avere una concentrazione proteica nel sangue adeguata?
3. Quali sono le globuline e come vengono misurate nel sangue?
4. Le proteine possono essere misurate in altri liquidi biologici?

1. Una dieta ad alto contenuto proteico può influenzare il risultato di questo esame?
No, la dieta ricca di proteine non influenza la concentrazione delle proteine nel sangue.

2. Quale tipo di dieta è raccomandata per avere una concentrazione proteica nel sangue adeguata?
Una dieta bilanciata che segue le raccomandazioni della United States Department of Agriculture è sintetizzata dall’USDA in Choose My Plate. 

3. Quali sono le globuline e come vengono misurate nel sangue?
Le globuline sono tutte le proteine nel sangue diverse dall’albumina, e in questo gruppo sono comprese centinaia di tipi differenti. Queste proteine sono più grandi rispetto all’albumina e sono divise in alfa, beta e gamma globuline.
L’elettroforesi delle proteine non può essere usata per quantificare i differenti gruppi di globuline (vedere la sezione Elettroforesi delle proteine e la tabella Gruppi di proteine). L’elettroforesi con immunofissazione può misurare i differenti tipi di immunoglobuline (es. IgG, IgM, IgA), così come il test delle immunoglobuline quantitative.
Alcune globuline possono essere misurate direttamente usando test specifici per le proteine di interesse. I test sono più preziosi nel caso in cui le proteine specifiche siano associate ad una patologia. Il test delle proteine specifiche può essere prescritto per fornire informazioni al medico quando sono presenti particolari segni e sintomi che suggeriscano la presenza di una di queste patologie. Alcuni esempi di proteine associate a patologie specifiche sono la proteina C- reattiva (infiammazione), il fibrinogeno (disordini della coagulazione), ferritina (carenza di ferro) e ceruloplasmina (morbo di Wilson).

4. Le proteine possono essere misurate in altri liquidi biologici?
Sì, il test delle proteine può essere eseguito su diversi tipi di liquidi biologici. Il motivo del test e il significato del risultato può variare. Per maggiori informazioni, vedere la sezione analisi dei liquidi biologici, e selezionare il liquido d’interesse.

Links

Pagine correlate

In questo sito
Condizioni patologiche: Mieloma multiplo, Malattie epatiche, Malattie renali, Malnutrizione, Malassorbimento, Proteinuria

Altrove sul web
Mayo Clinic: High blood protein
MedlinePlus Medical Encyclopedia: Total protein

© 2017 - 2018 All Rights Reserved | Laboratorio analisi cliniche dr. Fioroni srl - P.IVA 00735680449 | privacy policy - informativa uso cookies