approfondimento Lab Tests Online

Testo tratto da Lab Tests Online

Torna all'elenco esami

Acido 5-idrossi-indolacetico Noto anche come: HIAA, Metabolita della serotonina
Nome: Acido 5-idrossi-indolacetico
Esami associati: Creatinina, Serotonin
In sintesi

In sintesi

Perché fare il test?
Per consentire la diagnosi e monitorare il trattamento di un tumore carcinoide secernente serotonina.

Quando fare il test?
In presenza di sintomi che suggeriscano tumore carcinoide come vampate, diarrea e/o asma; periodicamente nel monitoraggio della terapia.

Che tipo di campione viene richiesto?
Un campione di urine raccolte nelle 24 ore, raramente un campione di urine estemporaneo

Il test richiede una preparazione?
Normalemente vengono fornite indicazioni su che cibi e medicine sia meglio evitare prima del test.

Il campione da analizzare

Il campione da analizzare

Cosa viene testato?
L’acido 5-idrossi-indolacetico (5-HIAA) è il principale metabolita della serotonina, una sostanza chimica (neurotrasmettitore) che trasmette messaggi tra cellule nervose. L’esame misura la concentrazione di 5-HIAA nelle urine. La serotonina è prodotta al bisogno dal sistema nervoso, principalmente dal cervello, ma anche da particolari cellule dell’albero bronchiale (polmoni) e del tratto gastrointestinale (GI). E’ una molecola che favorisce la trasmissione degli impulsi nervosi, è un vasocostrittore, contribuisce al ritmo sonno-veglia e condiziona l’umore. Dopo aver svolto la sua funzione, viene metabolizzata a livello epatico ed i suoi metaboliti, compreso l’acido 5-idrossi-indolacetico vengono escreti nelle urine.
Normalmente, nelle urine sono presenti solo piccole quantità di acido 5-idrossi-indolacetico. Notevoli quantità di serotonina e acido 5-idrossi-indolacetico possono essere prodotte, invece da tumori carcinoidi. Si tratta di masse neuroendocrine cancerose o non cancerose a crescita lenta che interessano il tratto gastrointestinale, specialmente l’appendice, e i polmoni. Circa 2 su 3 tumori carcinoidi sono stati osservati nel tratto gastrointestinale, gli altri nei polmoni, anche se possono colpire altri organi.
Secondo l’American Cancer Society, ogni anno negli Stati Uniti vengono diagnosticati circa 8000 tumori neuroendocrini o  carcinoidi dei quali circa 4000 partirebbero dai polmoni. Il loro numero potrebbe essere maggiore, ma la maggior parte è di piccole dimensioni e asintomatica. Quando i tumori carcinoidi vengono scoperti in pazienti asintomatici nel corso di interventi chirurgici eseguiti per altre ragioni, vengono definiti tumori “incidentali” o incidentalomi. Una piccola percentuale di questi tumori può crescere in misura tale da provocare ostruzione intestinale o bronchiale.
Circa il 10% dei tumori carcinoidi, prevalentemente quelli del tratto gastrointestinale, producono serotonina in quantità sufficiente da provocare sintomi come vampate, diarrea, accelerata frequenza cardiaca e asma, che sono riferibili a sindrome carcinoide. La serotonina che provoca la sindrome da carcinoide può essere rilasciata in modo continuo o intermittente e può provocare il rilascio di quantità significative di 5-HIAA nelle urine.

Che tipo di campione viene richiesto?
Per la raccolta delle urine nelle 24 ore, tutte le urine prodotte devono essere raccolte per un periodo di 24 ore. Sarebbe meglio tenerle in un luogo fresco e buio, come il frigorifero.
NOTA: Se il sottoporsi a queste analisi mediche provoca stati d' ansia o disagio, si consiglia di leggere uno o più di questi articoli Come fare fronte alla paura, al disagio ed all'ansia da test, Suggerimenti sui test ematici, Suggerimenti per aiutare i bambini ad affrontare un test medico, Suggerimenti per aiutare l'anziano ad affrontare un test medico.
Un ulteriore articolo: Breve viaggio nel laboratorio, chiarisce le modalità di prelievo del campione ematico

Esiste una preparazione al  test che possa assicurare la buona qualità del campione?
La preparazione prima del campionamento è importante per un risultato accurato del 5-HIAA. Cibi come avocado, banane, ananas, prugne, mandorle, pomodori, kiwi e melanzane possono interferire con la misura del 5-HIAA e devono quindi essere evitati nei 3 giorni che precedono la raccolta dell’urina e durante la raccolta stessa. Anche un certo numero di farmaci può influenzare il test, ma è opportuno parlarne col proprio medico prima di diminuire o cessare ogni cura.

L'esame

L’esame

Come si usa?
Quando viene prescritto?
Che cosa significa il risultato del test?
C'è qualcos'altro da sapere?

Come si usa?
La determinazione dell’acido 5-idrossi-indolacetico (5-HIAA) nelle urine è utile nella diagnosi e nel monitoraggio di tumori carcinoidi. Può essere prescritta da sola o con quella della serotonina ematica e/o della cromogranina A. La concentrazione di 5-HIAA può essere significativamente elevata quando la persona è affetta da tumore carcinoide che produce serotonina.
Si preferisce misurare il 5-HIAA nella raccolta di urine delle 24 ore perché le concentrazioni del metabolita possono variare nel corso della giornata. Talvolta, quando non è possibile la raccolta delle 24 ore, viene utilizzato un campione di urine estemporaneo corretto per la concentrazione urinaria della creatinina. Quest’ultimo tipo di campione, tuttavia, non consente una misura accurata perché potrebbe non individuare una concentrazione elevata di acido 5-idrossi-indolacetico poiché il rilascio del metabolita è intermittente.

Quando viene prescritto?
Questo esame viene prescritto principalmente quando una persona mostra segni che suggeriscano la presenza di un tumore carcinoide.

Alcuni esempi di sintomi includono:

- Vampate a viso e collo (dall’aspetto rosso fuoco, con comparsa improvvisa)

-        Diarrea, nausea, vomito

-        Elevata frequenza cardiaca

-        Asma, tosse e difficoltà respiratorie

Il test può anche essere richiesto ad intervalli di tempo regolari per il monitoraggio dell’efficacia del trattamento in persone cui è già stato diagnosticato un tumore carcinoide secernente serotonina.

Che cosa significa il risultato del test?
Concentrazioni significativamente elevate di acido 5-idrossi-indolacetico nelle urine delle 24 ore in soggetti con sintomi da sindrome carcinoide sono suggeriscono la presenza di tumore carcinoide ma non sono diagnostiche. La diagnosi definitiva richiede la localizzazione e l’esame di un campione del tumore (biopsia). Per questo, dopo un risultato del test anormale, il medico può richiedere indagini con tecniche d’immagine per localizzare il tumore o i tumori presenti.
Un paziente sintomatico potrebbe aver un tumore carcinoide anche in presenza di concentrazioni normali di acido 5-idrossi-indolacetico. Il tumore, infatti potrebbe non secernere serotonina oppure la secrezione potrebbe essere intermittente. Un tumore carcinoide secernente serotonina è improbabile in assenza di sintomatologia e con livelli di acido 5-idrossi-indolacetico nell’ambito dell’intervallo di riferimento.
La riduzione delle concentrazioni di acido 5-idrossi-indolacetico nel monitoraggio di pazienti con tumore carcinoide sottoposti a trattamento terapeutico indica risposta al trattamento, mentre l’aumento o la persistenza di concentrazioni elevate di acido 5-idrossi-indolacetico sono indicativi di scarsa risposta al trattamento.


C’è qualcos’altro da sapere?
Numerosi farmaci possono alterare la misuradell’acido 5-idrossi-indolacetico. Farmaci e sostanze che aumentano l’acido 5-idrossi-indolacetico sono l’acetomifene, la caffeina, l’efedrina, il diazepam (Valium), la nicotina, il gliceril guaicolato (presente in alcuni rimedi per la tosse) e il fenobarbital. I farmaci che possono ridurre l’acido 5-idrossi-indolacetico sono l’aspirina, l’alcol etilico, l’imipramina, la levodopa, gli inibitori MAO, l’eparina, l’isoniazide, la metildopa e gli antidepressivi triciclici. E’ opportuno un parere medico prima di ridurre o interrompere una terapia.

 

References to Laboratory Test Domande frequenti

Domande frequenti

Perchè è opportuno fare una raccolta delle urine nelle 24 ore? Esistono altri metaboliti della serotonina? Si otterranno risultati accurati continuando la terapia farmacologia in atto? Alcuni soggetti presentano un maggior rischio di sviluppare un tumore carcinoide?

1.Perchè è opportuno fare una raccolta delle urine nelle 24 ore?
La concentrazione di 5-HIAA nelle urine, varia durante il giorno. Raccogliendo le urine per 24 ore, si può conoscere una media della concentrazione di 5-HIAA prodotto durante il giorno ed è così più facile determinarne un aumento rispetto alla determinazione effettuata su un campione di urine singolo.

2.Esistono altri metaboliti della serotonina?
Sì, i principali metaboliti sono il 5- idrotetraoftamolo (5-HTOL). Questa molecola non è misurata in routine ma l’esame può essere a volte effettuato e il risultato può essere messo in rapporto con quello del 5-HIAA per valutare il consumo di alcol etilico sia nei viventi che post-mortem.

3.Si otterranno risultati accurati continuando la terapia farmacologia in atto?
Se il farmaco è compreso tra quelli che modificano la concentrazione di serotonina e 5–HIAA, i risultati potrebbero essere alterati. Tuttavia, è necessario il parere medico per interrompere in modo sicuro la terapia prima e durante la raccolta del campione da esaminare. Se la terapia va mantenuta, allora i risultati andranno interpretati tenendone conto.

4.Alcuni soggetti presentano un maggior rischio di sviluppare un tumore carcinoide?
Qualsiasi persona a qualsiasi età può sviluppare un tumore carcinoide, ma in accordo con l’American Cancer Society, l’età media alla diagnosi di solito è sui 60 anni. In presenza di una storia familiare di neoplasie endocrine multiple (MEN 1), una condizione genetica che aumenta il rischio di sviluppare tumori del sistema endocrino, il rischio di sviluppare un tumore carcinoide potrebbe essere maggiore.


 

Links

Pagine correlate

In questo sito
Condizioni patologiche: Sistema endocrino e sindromi

Altrove sul web
The Carcinoid Cancer Foundation, Inc.
Caring for Carcinoid Foundation: Patient and Caregiver Resources
American Cancer Society: Gastrointestinal Carcinoid Tumors, A Detailed Guide
National Cancer Institute: Gastrointestinal Carcinoid Tumors Treatment (PDQ®)
CarcinoidLink: Diagnosis of Carcinoid Syndrome

© 2017 - 2018 All Rights Reserved | Laboratorio analisi cliniche dr. Fioroni srl - P.IVA 00735680449 | privacy policy - informativa uso cookies